Aiutaci a sostenere i nostri progetti.

Accoglienza estiva

L’accoglienza estiva rappresenta il progetto principale che la nostra associazione da ormai più di dieci anni riesce a realizzare e portare avanti durante i mesi estivi nella provincia di Brescia.
Dal 2008, infatti, accogliamo ogni anno una decina di piccoli Saharawi affetti da patologie mediche e/o psichiche al fine di fornire loro un’assistenza sanitaria adeguata e che difficilmente possono incontrare negli ospedali degli accampamenti profughi.
I “piccoli ambasciatori di pace” sono accolti durante i mesi di luglio e agosto in oratori o scuole, spostandosi tra i comuni di Gavardo, Vallio Terme, Idro, Capriano del Colle e Caino. Tutto questo è reso possibile dalla presenza di una rete territoriale che ormai da anni è andata consolidandosi e che coinvolge enti pubblici, altre associazioni e un gran numero di volontari presenti in ogni comune e che dedica parte del proprio tempo alla buona riuscita di questo progetto.

L’accoglienza estiva ha una finalità di assistenza sanitaria e per questo motivo le attività principali della giornata sono le visite mediche, la fisioterapia e in qualche caso più specifico si rendono necessari degli interventi chirurgici. Non mancano poi i momenti di svago, per offrire ai piccoli Saharawi una distrazione lontano dalle difficili condizioni del caldo Sahara: attività ludico-didattiche, gite in montagna, al lago e i divertentissimi pomeriggi in piscina!
Da 3 anni collaboriamo inoltre con l’associazione YAP – “Youth Action for Peace” – che organizza campi di volontariato internazionale. Nell’ambito del progetto di accoglienza estiva siamo lieti di aver ospitato ragazzi e ragazze provenienti da tutto il mondo (Corea, Spagna, Francia, Messico e altri ancora), dando una nota di internazionalità al nostro progetto e alla nostra associazione.
Infine, ogni anno ospitiamo 3 studenti nell’ambito del progetto VolontariaMente in collaborazione con l’Università Luiss Guido Carli di Roma. L’obiettivo di questa iniziativa, promossa dalla stessa Università, è quello di fornire agli studenti un’occasione di apprendimento non formale su questioni etiche, politiche e sociali attraverso la partecipazione attiva e la collaborazione a fianco di ONG e associazioni.